logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Velo d'Astico

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30    
       

Autorizzazione Paesaggistica


PROCEDIMENTO ORDINARIO
L'autorizzazione paesaggistica è un atto amministrativo rilasciato dal Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata a seguito del parere vincolante espresso dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Verona, rilasciato delle forma di legge previste dal         D.Lgs. 42/2004. Tale autorizzazione costituisce presupposto per il rilascio del permesso di costruire o titolo abilitativo diverso, comunque utile alla realizzazione di interventi urbanistici o edilizi ricadenti in aree sottoposte a vincoli sovraordinati di natura ambientale e/o paesaggistica.
L'Autorizzazione Paesaggistica costituisce atto autonomo quindi soggetto ad un procedimento distaccato e diverso rispetto al titolo abilitativo relativo alla realizzazione delle opere di natura urbanistica ed edilizia.

Documentazione da presentare
L'istanza deve essere presentata dal professionista incaricato attraverso la procedura telematica del S.U.E. (Sportello Unico Edilizia) seguendo le modalità di cui al sito internet <www.impresainungiorno.gov.it>.

Tempi
Una volta che la richiesta viene protocollata, l’ufficio urbanistica ed edilizia privata procede con l’istruttoria, sulla quale si pronuncia il Responsabile del Procedimento Ambientale. Successivamente il Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata si pronuncia a sua volta in merito al parere precedentemente citato. Qualora, sussistano i presupposti il Responsabile del Settore può convocare la Commissione Edilizia Comunale Integrata, al fine di approfondire ulteriori questioni in merito.
Entro 40 giorni dall’acquisizione della pratica, il Responsabile del Settore avvia il procedimento inviando alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Verona la documentazione necessaria per esprimere il proprio parere.
Nei successivi 45 giorni, dopo l’acquisizione della documentazione, la Soprintendenza trasmette il proprio parere vincolante. Qualora, entro 60 giorni dal ricevimento della documentazione, da parte della Soprintendenza non pervenga alcuna comunicazione il Comune procede con l’emanazione dell’autorizzazione paesaggistica ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004.
Qualora, entro il termine di 20 giorni, successivi ai 45 giorni predetti, il Comune non provveda al rilascio dell’autorizzazione, il richiedente può procedere mediante il comma 10 dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004 trasmettendo direttamente alla Regione Veneto la documentazione utile al rilascio dell’autorizzazione stessa.
L'autorizzazione paesaggistica può essere impugnata tramite ricorso al TAR o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, dai soggetti interessati ed indicati al comma 12 dell'art. 146 del D.Lgs. 42/2004.
La validità dell'autorizzazione è di 5 anni, decorsi i quali gli eventuali lavori non eseguiti devono essere sottoposti ad una nuova autorizzazione.
L’autorizzazione non può essere rilasciata a titolo di sanatoria.

Costi
Il ritiro dell'autorizzazione paesaggistica è subordinato al pagamento dei diritti di segreteria pari a € 70,00 da effettuarsi al momento della presentazione della pratica al S.U.E. in forma telematica.


Normativa di riferimento
- Legge Regionale 31 ottobre 1994 n. 63 “Norme per la subdelega delle funzioni concernenti la materia dei beni ambientali”;
- D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modifiche ed integrazioni;
- D.P.C.M. 12/12/2005

LE ISTANZE DEVONO ESSERE PRESENTATE ATTRAVERSO LA PROCEDURA TELEMATICA ATTRAVERSO IL SEGUENTE LINK:

www.impresainungiorno.gov.it

 

 
PROCEDIMENTO SEMPLIFICATO
Tale procedura risulta assoggettata al D.P.R. 09/07/2010, n. 139 con il quale vengono indicati i tempi ed i casi in cui può essere riconosciuto il procedimento semplificato, per interventi edilizi definiti di minore entità e specificati nell’allegato 1 dello stesso D.P.R. n. 139.

Documentazione da presentare
L'istanza deve essere presentata dal professionista incaricato attraverso la procedura telematica del S.U.E. (Sportello Unico Edilizia) seguendo le modalità di cui al sito internet <www.impresainungiorno.gov.it>.

Tempi
Una volta che la richiesta viene protocollata, l’ufficio urbanistica ed edilizia privata procede con l’istruttoria, sulla quale si pronuncia il Responsabile del Procedimento Ambientale. Successivamente il Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata si pronuncia a sua volta in merito al parere precedentemente citato. Qualora, sussistano i presupposti il Responsabile del Settore può convocare la Commissione Edilizia Comunale Integrata, al fine di approfondire ulteriori questioni in merito.
Entro 30 giorni dall’acquisizione della pratica, il Responsabile del Settore avvia il procedimento inviando alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Verona la documentazione necessaria per esprimere il proprio parere.
Nei successivi 25 giorni, dopo l’acquisizione della documentazione, la Soprintendenza trasmette il proprio parere vincolante. Qualora, entro 30 giorni dal ricevimento della documentazione, da parte della Soprintendenza non pervenga alcuna comunicazione il Comune procede con l’emanazione dell’autorizzazione paesaggistica in forma semplificata ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004 e del D.P.R. 139/2010.
Qualora, entro il termine di 20 giorni, successivi ai 25 giorni predetti, il Comune non provveda al rilascio dell’autorizzazione, il richiedente può procedere mediante il comma 10 dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004 trasmettendo direttamente alla Regione Veneto la documentazione utile al rilascio dell’autorizzazione stessa.
L'autorizzazione paesaggistica può essere impugnata tramite ricorso al TAR o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, dai soggetti interessati ed indicati al comma 12 dell'art. 146 del D.Lgs. 42/2004.
La validità dell'autorizzazione è di 5 anni, decorsi i quali gli eventuali lavori non eseguiti devono essere sottoposti ad una nuova autorizzazione.
L’autorizzazione non può essere rilasciata a titolo di sanatoria.

Costi
Il ritiro dell'autorizzazione paesaggistica è subordinato al pagamento dei diritti di segreteria pari a € 70,00 da effettuarsi al momento della presentazione della pratica al S.U.E. in forma telematica.

Normativa di riferimento
- Legge Regionale 31 ottobre 1994 n. 63 “Norme per la subdelega delle funzioni concernenti la materia dei beni ambientali”;
- D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modifiche ed integrazioni;
- D.P.C.M. 12/12/2005;
- D.P.R. 9 LUGLIO 2010 N. 139

 

LE ISTANZE DEVONO ESSERE PRESENTATE MEDIANTE LA PROCEDURA TELEMATICA INDICATA AL SEGUENTE LINK:

www.impresainungiorno.gov.it

 

P.zza IV Novembre, 5
P.IVA: 00460580244
PEC: velodastico.comune@pec.altovicentino.it