logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Velo d'Astico

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Gennaio  2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31       

News

25 NOVEMBRE - Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne


GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE
 
Oggi è il 25 novembre, 𝗚𝗶𝗼𝗿𝗻𝗮𝘁𝗮 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹'𝗲𝗹𝗶𝗺𝗶𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗻𝗻𝗲.
 
Il rapporto della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato parla chiaro: solo nel 2021, ogni giorno, 89 donne sono state vittime di violenza. Su 263 omicidi commessi, 136 sono stati compiuti in ambito familiare. Le donne che si sono rivolte al numero di emergenza ‘1522’ sono state 12.833, nel 67,7% dei casi per violenze durate anni.
I dati che dovrebbero farci riflettere sono tanti. L’autore di questi femminicidi, per il 36%, è il marito o convivente. Un altro 36% è composto da ex mariti o ex conviventi, mentre il 20% è rappresentato dai fidanzati. Esiste anche un 8% di spasimanti.
Stiamo parlando di “omicidio volontario di donne in quanto donne” (definizione di ‘femminicidio’ data dall’EIGE nel 2017). Nell’82% dei casi, prosegue la Direzione Centrale Anticrimine, le donne italiane sono state uccise da uomini italiani. Qualche altro dato in più: sono il 27,9% gli uomini uccisi in ambito familiare e solo nell’1,7% dei casi ciò è avvenuto per mano di una donna.
 
𝗘̀ 𝘂𝗻 𝗱𝗮𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗳𝗮𝘁𝘁𝗼: 𝗹𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗻𝗻𝗲 𝗲̀ 𝘂𝗻’𝗲𝗺𝗲𝗿𝗴𝗲𝗻𝘇𝗮. Un’emergenza che comprende anche minacce, percosse, molestie fisiche, violenze psicologiche ed economiche.
In questi giorni, con l’avvicinarsi del 25 novembre, aumentano i messaggi che invitano a denunciare: “Dovete denunciare”, “Chi non denuncia è complice del proprio carnefice”…
Quasi la metà delle vittime di violenza non denuncia per timore delle conseguenze. Ha paura per la propria incolumità e per quella dei propri figli. Nel 93,4% dei casi, infatti, le violenze avvengono all’interno delle proprie abitazioni.
 
Noi crediamo che la violenza contro le donne vada prevenuta. Noi crediamo che la risoluzione non debba ricadere unicamente sulla responsabilità delle donne di denunciare. Crediamo nella corretta educazione affettiva fin dall’infanzia. Crediamo in una pronta risposta da parte delle Autorità.
Crediamo che per combattere la violenza contro le donne sia necessario mettere in discussione modelli tossici e violenti.
Non c’è più tempo per la retorica o per i simboli che vengono rispolverati con cadenza annuale.
 
Il Comune di Velo d’Astico è attivamente coinvolto e interessato all’argomento. Per questo motivo, nel corso del 2021, sono stati organizzati incontri sul ruolo della donna e sulla sua valorizzazione. Altri progetti verranno avviati nel 2022 con l’obiettivo sia di sensibilizzare ulteriormente le persone, sia di aiutare le donne a riconoscere le violenze subite parlandone con gli esperti.
 
𝗧𝘂𝘁𝘁𝗲 𝗹𝗲 𝗶𝘀𝘁𝗶𝘁𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶, 𝗹𝗲 𝗮𝘀𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗹𝗼𝗰𝗮𝗹𝗶 𝗲 𝗶 𝗰𝗶𝘁𝘁𝗮𝗱𝗶𝗻𝗶 𝗱𝗼𝘃𝗿𝗲𝗯𝗯𝗲𝗿𝗼 𝘀𝗲𝗻𝘁𝗶𝗿𝘀𝗶 𝗶𝗺𝗽𝗲𝗴𝗻𝗮𝘁𝗶 𝗲 𝗰𝗼𝗶𝗻𝘃𝗼𝗹𝘁𝗶 𝗻𝗲𝗹 𝗿𝗶𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝗽𝗿𝗶𝗻𝗰𝗶𝗽𝗶𝗼 𝗱𝗶 𝘂𝗴𝘂𝗮𝗴𝗹𝗶𝗮𝗻𝘇𝗮 𝗲 𝗻𝗲𝗹 𝗽𝗿𝗶𝗻𝗰𝗶𝗽𝗶𝗼 𝗱𝗶 𝗻𝗼𝗻 𝗱𝗶𝘀𝗰𝗿𝗶𝗺𝗶𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲. Abbiamo la necessità di dare il buon esempio, con il linguaggio e il comportamento, a chi ci sta intorno. Abbiamo la responsabilità di educare adeguatamente le giovani generazioni.
Come Amministrazione Comunale condanniamo fortemente qualsiasi forma di violenza contro le donne e ci auguriamo di ritrovarci, il prossimo 25 novembre, con la consapevolezza di aver lavorato alacremente tutto l’anno per raggiungere risultati positivi.

 

 

 


Data ultimo aggiornamento: 03/12/2021
Indirizzo: P.zza IV Novembre n.5 - 36010 Velo d'Astico
P.IVA: 00460580244
PEC: velodastico.comune@pec.altovicentino.it